Meeri Koutaniemi

meeriMeeri Matilda Koutaniemi, fotografa finlandese freelance ventiseienne, è nata a Kuusamo in Lapponia e vive attualmente tra Helsinki e Rio De Janeiro. Meeri ha studiato fotogiornalismo presso l’Università di Tampere e il suo interesse principale è rappresentato dalle questioni politiche e sociali riguardanti l’uomo, i suoi diritti e le minoranze. Ha al suo attivo, come fotografa e giornalista, diverse esperienze in oltre 30 paesi e ha filmato diversi film a carattere documentaristico in Bolivia e Messico.

Nel 2012 Meeri Koutaniemi ha ricevuto il premio Memorial di Tim Hetherington negli Stati Uniti, ed è stata segnalata in Finlandia come Fotografo dell’anno, vincendo le categorie di Foto dell’anno, Ritratto dell’anno, Multimedia dell’anno e Reportage straniero dell’anno.

Anche nel 2013 Meeri viene segnalata come Fotografo dell’Anno, vincendo il primo premio nella categoria Reportage straniero, con Taken, un lavoro sulla circoncisione femminile e le viene attribuito il Memorial Award di Appel Carina, in Finlandia.

Nel 2014 vince ad Hannover il premio FreeLens Lumix Photofestival esponendo il suo lavoro Taken, e viene segnalata per partecipare al Joop Swart Masterclass.

Meeri Koutaniemi è uno dei membri fondatori dell’agenzia fotografica italiana Photo Agency Echo ed ha esposto le sue foto in più di venti mostre nel mondo. In atto è concentrata sul suo progetto a lungo termine sulla mutilazione dei genitali femminili in Africa.

http://www.meeri.fi/